Il Rufiolo di Costeggiola




Il Rufiolo di Costeggiola, prodotto agroalimentare tradizionale veneto, è una sorta di raviolo dolce disegnato su una mezzaluna di pasta, ha dunque la forma del sole nascente (o come la cresta di un gallo) ed è composto da un ripieno avvolto dalla pasta liscia e sottile. Per il ripieno si utilizzano: amaretti, uva appassita, pane grattugiato, brodo di carne, cedrini, mandorle, zucchero, uova, pinoli, rhum, noce moscata; mentre gli ingredienti della pasta sono: farina, uova, latte, sale. Inizialmente si prepara il ripieno del Rufiolo di Costeggiola, che viene lavorato miscelando i vari ingredienti e lasciato riposare per 24 ore. La seconda fase consiste nel preparare la sfoglia di pasta e stenderla. Infine si deposita la dose di ripieno e quindi si richiude sovrapponendo la pasta tagliandola con l’apposito stampo artigianale a forma di Rufiolo di Costeggiola. Il Rufiolo è un dolce particolare, che andrebbe degustato accompagnandolo con il vino Recioto Soave Doc.

da “Wikipedia – L’enciclopedia libera”